Le Vie del Sacro

   Logo Polo Lazio ALTA                                logo Biblioteca                                Logo Abbazia                              Logo GAL

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - Biblioteca Statale del Monumento Nazionale di Grottaferrata

Giubileo della Misericordia
Anno Santo Straordinario 2015 - 2016

Le Vie del Sacro
Le vicende dell'Abbazia di Grottaferrata e dei suoi SS. Fondatori Nilo e Bartolomeo
Visite guidate alla chiesa di S. Maria, alla Biblioteca statale e all'Archivio monastico

Luogo: Abbazia di San Nilo, Sale della Biblioteca Statale, Corso del Popolo 128, Grottaferrata
Periodo: tutti i giovedì dal 14 gennaio al 26 novembre 2016 - inizio visita ore 9.30
Istituto: Servizi Educativi della Biblioteca Statale del Monumento Nazionale di Grottaferrata, Monastero Esarchico di Santa Maria di Grottaferrata, Gruppo Archeologico Latino "Bruno Martellotta"
Programma: Visite guidate alla chiesa di S. Maria, agli ambienti della Biblioteca statale e dell'Archivio monastico
Informazioni: tel. 06 94541591, e-mail bmn-grf@beniculturali.it - Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria da effettuarsi qualche giorno in anticipo sulla data prevista, massimo 50 persone.

Domenichino, apparizione della Vergine ai Santi Nilo e Bartolomeo

Cortile del SangalloIn occasione del Giubileo della Misericordia, la Biblioteca statale del Monumento nazionale di Grottaferrata, l’Archivio monastico e il Gruppo Archeologico Latino “Bruno Martellotta” organizzano, con cadenza settimanale, una serie di visite guidate per far conoscere lo straordinario patrimonio religioso, culturale ed artistico dell’Abbazia di Grottaferrata.

La visita sarà volta ad illustrare la storia del Monumento nazionale soffermandosi sugli aspetti architettonici ed artistici. Il Monastero Esarchico di S. Maria di Grottaferrata, venne fondato nel 1004 da monaci italo-greci provenienti dall'Italia meridionale, loro guida fu S. Nilo di Rossano, capo carismatico e personalità spirituale di primo piano del suo tempo. Il suo discepolo S. Bartolomeo, cofondatore del Monastero, fece edificare la chiesa che venne inaugurata il 17 dicembre 1024. Il Monastero Esarchico di S. Maria Di Grottaferrata è oggi l’ultimo dei numerosi monasteri bizantini che nel medioevo erano presenti in tutta l’Italia meridionale. Esso costituisce un unicum in quanto, fondato cinquant’ anni prima dello Scisma che portò alla separazione delle Chiese di Roma e Costantinopoli, è sempre stato in comunione con il Vescovo di Roma pur conservando la tradizione monastica e liturgica delle origini.

La visita si articolerà in tre diversi momenti: la visita alla Chiesa di S. Maria, la visita agli ambienti della Biblioteca monumentale e alla Loggia farnesiana.

L’iniziativa prevede anche una mostra di libri, disegni, stampe, fotografie storiche e documenti d’archivio tratti dalle collezioni della Biblioteca statale del Monumento nazionale di Grottaferrata e dell’Archivio monastico.